Bolzano, parla la vittima del raid di via Firenze: “Criminalità? Fantasiose ipotesi del giornale”

BOLZANO. “Spaccio? Microcriminalità? Regolamento di conti? Sono tutte fantasiose ipotesi del giornale Alto Adige”. Marco è l’uomo che due persone cercavano l’altro giorno in via Firenze a Bolzano. Lo chiamavano e, nel mentre, con un corpo contundente rompevano il vetro del portone di un condominio. Con rabbia e violenza. La testata proprietà di Athesia, nell’edizione di oggi, ha messo sul piatto diverse ipotesi tra cui quelle del regolamento di conti legato alla microcriminalità. Scenari che hanno ferito Marco che ci ha contattato di buon ora: “Non si tratta assolutamente di questo. Purtroppo questa persona ha frainteso delle cose che gli hanno raccontato legate alla sua vita personale e mi minaccia da due giorni. Nemmeno lo conosco ma, ripeto, sono solo ed unicamente fraintendimenti legati alla vita privata. Sto vivendo un incubo ma non spaccio nè sono un criminale. Con una verifica più approfondita forse avrebbero potuto evitare di formulare certe ipotesi. Sono spaventato e arrabbiato perché sono diverse le persone con cui mi sono confidato in questi giorni e che potrebbero maturare dei giudizi negativi nei miei confronti”.

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5818 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?