Bolzano, “operazioni transgender” all’ospedale nel mirino dei Nas

BOLZANO. I Nas dei carabinieri stanno indagando con attenzione decine di interventi chirurgici portati a termine nel reparto di Otorinolaringoiatra dell’ospedale San Maurizio di Bolzano nel periodo compreso tra il 2014 e il 2016. Nonostante il massimo riserbo degli inquirenti il giornale Alto Adige di Athesia lascia trapelare che nel mirino degli investigatori ci sarebbero alcune operazioni di accorciamento delle corde vocali e di rinoplastica per modificare il naso dei pazienti. Molte di queste sarebbero state effettuate su persone che intendevano cambiare il proprio sesso. Il nodo della questione è la gratuità con cui questi interventi sarebbero stati portati a termine. I carabinieri specializzati stanno indagando sulle relazioni di accompagnamento alle operazioni per capire se tutti gli interventi effettuati rientrino nei parametri dei livelli di assistenza rimborsabili dalla sanità pubblica. L’accorciamento delle corde vocali e la modifica del naso solo per motivi estetici, infatti, non sono operazioni che prevedono il rimborso. I 500 verbali realizzati dai NAS, invece, sarebbero stati tutti rifondati dal sistema sanitario provinciale. (a.c.)

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5663 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?