Bolzano, la questura indaga per trovare gli organizzatori del presidio in piazza Vittoria

BOLZANO. La questura di Bolzano sta indagando sul presidio organizzato ieri in piazza Vittoria contro le misure dell’ultimo Dpcm. La manifestazione, infatti, non è stata autorizzata (e non è stata presentata alcuna domanda) e gli agenti ora stanno cercando di risalire ai promotori con la Digos che ha inviato notizia di reato al tribunale di Bolzano. Al momento contro ignoti. La contestazione è la violazione dell’articolo 18 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza che prevede l’obbligo di preavviso tre giorni prima la manifestazione.

La polizia scientifica sta visionando le immagini delle telecamera di videosorveglianza mentre la sezione della postale è stata incaricata di ricostruire la catena dei messaggi che ha convocato il presidio.

Alan Conti