Bolzano, la proposta di Mayr Fingerle: “Ötzi dentro il Polo Bibliotecario”

BOLZANO. Ötzi dentro il Polo Bibliotecario di via Longon. Sceglie Paolo Campostrini e il giornale Alto Adige l’architetto Christoph Mayr Fingerle per lanciare la sua proposta: l’Uomo del Similaun inserito organicamente nell’opera che dovrebbe arrivare all’ex Pascoli progettata proprio da Mayr Fingerle. “Si potrebbe sfruttare l’ultimo piano che originariamente era previsto per l’amministrazione”. Si potrebbero ricavare 3.000 metri quadri di superficie che, aggiunti a quelli de Polo, permettono di raggiungere facilmente la soglia fissata dalla commissione provinciale. La proposta è arrivata ufficialmente durante l’incontro LabBz alla Kolping. “Sarebbe anche un’opera di ricucitura urbanistica – continua l’architetto – migliore rispetto all’ex Ina dove sarebbe necessario abbattere buona parte della struttura modernista senza avere gli stessi spazi dell’ex Pascoli. La sinergia con le biblioteche, infine, permetterebbe molteplici attività”. (a.c.)


Il video del giorno