Bolzano, la difesa chiede l’incidente probatorio per l’autopsia di Laura Perselli: segni sul corpo

BOLZANO. Ancora non c’è una data ufficiale per l’autopsia sul corpo di Laura Perselli ritrovato sabato nel fiume Adige tra Egna. La difesa di Benno Neumair, infatti, ha chiesto che venga effettuata in incidente probatorio nominando un proprio consulente da affiancare al dottor Dario Raniero dell’Istituto di medicina legale di Verona.

Sul cadavere sarebbero presenti dei segni evidenti che possono essere dovuti alla lunga permanenza in acqua. Ad un primo esame sarebbero, però, anche compatibili con ecchimosi e segni di strangolamento. Si tratta, peró, solo di valutazioni molto embrionali che non hanno nessuna valenza senza prova scientifica. L’autopsia, in ogni caso, dovrebbe svolgersi tra domani e giovedì.

Sempre domani alle 15.00 è prevista l’udienza del Tribunale del Riesame che valuterà la richiesta della difesa di Benno di scarcerazione. Riprenderanno anche le ricerche di Peter Neumair dopo il ritrovamento degli scarponi dell’uomo.

Alan Conti


Il video del giorno