Bolzano, Katia Tenti condannata a due anni per il bando Ipes

BOLZANO. Il tribunale di Bolzano ha condannato a due anni Katia Tenti di rivelazione, utilizzazione di segreto d’ufficio e turbativa della libertà del procedimento di scelta del contraente per il bando di costruzione di cento alloggi Ipes nell’area ex Mayr Defranceschi in concorso con il costruttore Antonio Dalle Nogare. I due anni a Tenti sono stati riconosciuti con attenuanti generiche, condizionale ed interdizione dai pubblici uffici. La condizionale, tuttavia, sospende gli effetti quindi non rischia nulla dal punto di vista lavorativo o della libertà personale. La Provincia potrebbe avviare un procedimento autonomo una volta concluso l’iter giudiziario con il pronunciamento della Cassazione. Quasi scontato il ricorso in appello da parte degli avvocati Carlo Bertacchi e Fabrizio Francia. (a.c.)


Condividi