Bolzano, il barista di piazza Erbe: “Chiudere alle 22? Dovrei licenziare i dipendenti”

BOLZANO. “Chiudere alle 22? Allora sarò costretto ad inviare la lettera di licenziamento ai miei dipendenti”. Mirko Bertoldo, titolare del Black Sheep, riporta oggi in un’ampia intervista a Chiara Curró Dossi sul Corriere dell’Alto Adige il punto di vista degli esercenti di piazza Erbe a Bolzano. “O facciamo i baristi o facciamo i vigili e una piazza Erbe militarizzata non offre un servizio ai cittadini. Noi puliamo tutto e nel locale si entra solo su prenotazione. Facciamo la nostra parte”. La soluzione per gli assembramenti? “Nuove formule. Portiamo il bar a domicilio. Aperitivo, drink e stuzzichini e sotto vuoto”. (a.c.)

L’intervista completa sul Corriere dell’Alto Adige di oggi