Bolzano, gaffe social dei docenti precari: “Geometri e ragionieri fascia medio-Bassa del lavoro”

BOLZANO. Gaffe social dei docenti precari della scuola di Bolzano che, sulla loro pagina Facebook, urtano involontariamente la sensibilità di tante persone che svolgono una mansione tecnica. In un post dove criticano le nuove linee guida della scuola presentate dall’assessore Giuliano Vettorato, infatti, gli insegnanti inseriscono questa frase: “Quale vision ci viene proposta? La scuola deve allineare i propri percorsi formativi alle esigenze delle fasce medio-basse del mondo del lavoro (geometri, ragionieri, tecnici) e promuovere nei giovani attitudini volte a sopportare un futuro di precarietà ed incertezza”. È la definizione di “medio-basse” a scatenare il fastidito di professionisti di settore che si sono sentiti colpiti nel vivo. “Suona come dispregiativo rispetto ad altre mansioni”. La difesa degli amministratori è repentina: “Non si tratta di un giudizio qualitativo bensì di una gradazione sui livelli di studio in relazione all’articolo linkato al post”. A quel punto, però, il post non viene modificato (basterebbe aggiungere “medio basse per titolo di studio”) ma resta l’equivoco. In un altro commento, infine, la preparazione scolastica viene totalmente allineata all’ignoranza. “L’ignoranza è un concetto relativa: nessuno può negare che la preparazione di un ragioniere sia inferiore a quella di un ingegnere”. Il giudizio è netto ed elimina un’altra possibile lettura: per fare il ragioniere è più preparato il ragioniere e per fare l’ingegnere è più preparato l’ingegnere. Diversi anziché “più alti” o “più bassi”.

Alan Conti


Condividi