Bolzano, futuro di Ötzi: Signa e il Virgolo battono Athesia

BOLZANO. La commissione provinciale ha concluso il suo lavoro di valutazione delle tre proposte per il futuro del Museo Archeologico e del Museo Civico sotto uno stesso tetto. A vincere è stato il progetto firmato Signa di Renè Benko. Ora la palla passa alla giunta provinciale che deciderà il destino finale del progetto.

Per un errore formale è stata esclusa la società Habitat di Pietro Tosolini che aveva previsto il polo museale all’interno del Palazzo Ex Ina mentre è uscita sconfitta la soluzione Athesia in via Museo.

Il costo dell’infrastruttura sul Virgolo è stato quantificato in 49 milioni e 500mila euro comprensivi della costruzione della funivia che da piazza Verdi porterà fino in cima a monte.

La commissione è stata composta con esperti del settore in urbanistica, turismo, architettura e musei ed è stata chiamata a valutare le tre manifestazioni di interesse sulla base di qualità delle idee e cubatura da realizzare. Il progetto presentato da Viva Virgolo ha ottenuto 100 punti mentre quello di Athesia è arrivato a poco più della metà: 57,04. L’indagine, tuttavia, non è vincolante.

Alan Conti


Il video del giorno