Bolzano, assume cocaina e tenta il suicidio: lo salvano i poliziotti

BOLZANO. Provvidenziale intervento da parte degli agenti della squadra volante di Bolzano che, nel fine settimana, sono riusciti a salvare la vita di un uomo che aveva tentato di lanciarsi nel vuoto dal quarto piano di un edificio. Ad avvertire la polizia erano stati alcuni vicini di casa spaventati dal comportamento di un individuo che danneggiava le porte di alcuni alloggi con un sasso in evidente stato confusionale. Al loro arrivo i poliziotti hanno trovato l’uomo, un quarantenne, a cavalcioni su un parapetto al quarto piano dello stabile che minacciava di buttarsi nel vuoto. A quel punto gli agenti si sono avvicinati a lui iniziando una lenta opera di convincimento che, tuttavia, non ha dato gli effetti sperati. All’improvviso, infatti, l’interlocutore dei poliziotti ha deciso di buttarsi nel vuoto. L’agilità degli agenti che lo hanno afferrato per i vestiti ha permesso loro di dirottarlo su un vicino terrazzino salvandogli letteralmente la vita. Un’azione che ha comportato anche dei rischi per gli stessi poliziotti che, per bloccarlo, hanno dovuto sporgersi tantissimo dal parapetto.

Una volta tranquillizzatosi l’uomo ha riferito di aver assunto nelle ore precedenti al fatto numerose dosi di cocaina che ne hanno acuito l’aggressività e la tendenza all’autolesionismo. E’ stato subito soccorso fisicamente e psicologicamente dai sanitari del 118 che lo hanno riportato alla calma fino a rendersi conto del grande pericolo scampato. (a.c.)