Benno cambiò il cellulare a casa dell’amica di Ora

BOLZANO. Benno Neumair ha cambiato il proprio telefono cellulare a casa dell’amica di Ora dove ha passato la notte del 4 gennaio. Poche ore dopo aver ucciso e gettato nel fiume i suoi genitori Peter Neumair e Laura Perselli. Questi i nuovi elementi che fornisce oggi il giornale Alto Adige dove si racconta come il ragazzo sia arrivato già fornito di due apparecchi trasferendo la rubrica da quello vecchio a quello nuovo. La mattina dopo, all’alba, si sarebbe liberato dello smartphone utilizzato fino ad allora. Forse per non permettere una ricostruzione puntuale delle pagine visitate sul web. Al momento del fermo, infatti, a Benno è stato sequestrato il nuovo cellulare e quello vecchio non è mai stato ritrovato dagli inquirenti.

Andrà dunque chiarito quando il ragazzo abbia comprato il nuovo cellulare e per quali motivi. Pare ormai chiaro, infatti, che il processo ruoterà sostanzialmente sulla premeditazione o meno del duplice omicidio. Un reato che può portare anche all’ergastolo. Il prossimo 30 marzo, infine, il perito informatico Litano Piccin dell’Universitá di Bologna consegnerà l’esito delle analisi sui supporti sequestrati.

Alan Conti