Ancora in coma la donna picchiata a Bronzolo ma risponde a stimoli medici

BOLZANO. Si registrano lievi miglioramenti nelle condizioni della donna di 28 anni massacrata di botte e ferita con una bottiglia dall’ex compagno di 25 anni. I medici del reparto di rianimazione dell’ospedale San Maurizio di Bolzano continuano a tenerla in coma farmacologico e le ferite al volto e alla schiena sono gravi. Nelle ultime ore, tuttavia, avrebbe risposto ad alcuni stimoli medici. Ora la spettanza è che non abbia riportato danni neurologici. (a.c.)


Condividi