Vaccini, aumentano le richieste dopo l’estensione del Green Pass: +20% in Alto Adige

Le richieste di vaccini subiscono un’accelerata dopo l’annuncio del governo di voler estendere il Green Pass anche al lavoro privato. In Alto Adige aumento del 20% con punte del 50% in alcune zone

Aumentano le richieste di vaccini dopo l’annuncio dell’estensione del Green Pass anche al lavoro privato. Una decisione che ha avuto effetti immediati pure in Alto Adige sulla campagna vaccinale. A spiegarlo è l’Azienda Sanitaria altoatesina che riporta di un aumento della domanda quantificabile tra il 15 e il 20% tra open day, vaxbus e prenotazioni telefoniche o digitali. In Italia complessivamente si oscilla tra il 20 e il 40%. Per l’assessore provinciale competente Thomas Widmann in alcune zone negli ultimi giorni la richiesta è quasi raddoppiata (quindi +50%).

IL PIANO DI QUESTA SETTIMANA

In questa settimana l’hub vaccinale dell’ospedale di Bolzano (aperto dopo la chiusura della Fiera che vi abbiamo raccontato qui) rimarrà aperto tutti i giorni e ieri le inoculazioni sono state 879 di cui 594 prime dosi e 285 richiami. Le linee sono 6 con 7 medici in servizio. Le modalità varieranno ogni giorno quindi è meglio consultare il programma che trovate facilmente in questa pagina.

Sempre oggi sono attesi al San Maurizio i primi pazienti fragili o ultrafragili cui sarà somministrata la terza dose. Saranno 400.

Nel report nazionale dei vaccini, comunque, l’Alto Adige rimane ultimo con 82,1% di somministrazioni contro una media nazionale di 88,5% e un Trentino che si attesta al 90%.

Alan Conti

Foto Sabes