Slot, ancora un rinvio del Tar di Bolzano

BOLZANO. Sarà il Consiglio di Stato a dirimere definitivamente la questione della costituzionalità del distanziometro contro lo slot promosso dalla Provincia di Bolzano. A confermarlo la scelta del Tar del capoluogo di rinviare al prossimo 25 settembre la discussione di un ricorso presentato da un bar a Badia contro al decisione di Comune e Provincia di sospendere l’attività delle slot perché vicino a luoghi sensibili. La norma provinciale, lo ricordiamo, prevede almeno 300 metri di lontananza. Il Tar, dunque, ha esplicitamente ammesso di attendere il pronunciamento del Consiglio di Stato sulla costituzionalità della norma in procedimenti analoghi. La contestazione che viene mossa alla legge è quella di creare un effetto espulsivo rendendo, di fatto, impossibile l’esercizio di queste attività. L’ultima udienza del Consiglio di Stato risale a metà novembre. (a.c.)



Lascia un commento