Scuola, in Alto Adige didattica in presenza per tutti gli alunni disabili

BOLZANO. Alto Adige. Una nuova ordinanza firmata la sera di venerdì 26 febbraio vede un prolungamento del lockdown fino al 14 marzo.

In riferimento alla disabilità e il tema dell’istruzione non viene fatta alcuna distinzione tra alunni con disabilità certificata da l.104/92 grave e l.104/92 lieve scolastica e in entrambi i casi viene concessa la didattica in presenza in ogni ordine e grado di istruzione.

Un bel segnale da parte dell’Alto Adige che per la seconda volta consecutiva prevede questo ampliamento anche agli alunni con certificazione l.104 scolastica nonostante le innumerevoli difficoltà organizzative.

Sarebbe ora auspicabile che a livello nazionale si trovasse definitivamente una soluzione per tutti.
Un pensiero va infatti inevitabilmente anche a tutti gli adolescenti con disturbi specifici di apprendimento certificati da l.170 e soprattutto ai loro coetanei e compagni di classe che silenziosamente soffrono per la mancanza della loro quotidianità e inclusione.

Sabine Bertagnolli
Consulente per persone con disabilità, caregivers e loro familiari.

Foto Pexels


Il video del giorno