Screening della popolazione, in Alto Adige spunta la cornice della foto profilo “Io mi faccio testare”

BOLZANO. Lo screening di massa della popolazione altoatesina previsto dall’ordinanza provinciale per il weekend dal 20 al 22 novembre (con possibile sforamento a lunedì 23) ha registrato la reazione positivi di alcuni cittadini (oltre a qualche perplessità da parte di altri). Alcuni di loro si sono anche spesi in prima persona per convincere le persone a recarsi presso i punti di prelievo con la speranza, comune all’amministrazione provinciale, che un’alta percentuale di test permetterà di individuare, circoscrivere e bloccare i nuovi focolai di Covid 19. Aprendo ad un parziale ritorno alla normalità.



E’ il caso del gruppo Facebook Bolzano Senza Censura che ha realizzato alcune grafiche con tanto di hashtag bilingue #iomifacciotestare. “Crediamo molto a questa iniziativa perché isolare il virus è fondamentale – spiega l’amministratore Angelo Liuzzi che è anche consigliere di Circoscrizione ad Oltrisarco – quindi il social network deve farsi promotore di questo messaggio positivo. Ricordiamo a tutti che i test saranno volontari e gratuiti in attesa delle linee guida che arriveranno dalla Provincia per lo svolgimento dei test nei vari comuni altoatesini”.

Per la campagna è stata anche realizzata una specifica cornice per la foto profilo di Facebook scaricabile al link specifico del social network. “Si tratta di un segnale importante che si trasforma così in moltiplicatore su tutto il territorio grazie alle foto profilo. Il periodo è limitato, crediamo che tutti quelli che credono come noi di poter fermare il virus possano aderire con questa semplice cornice”.

Alan Conti

Foto Liuzzi

25 MASCHERINE FFP2 OGGI A 10 EURO SU AMAZON

Il video del giorno