La danza dello Schiaccianoci tra Castel Roncolo e il Museo Mercantile: ecco lo spettacolo di Motus al cinema venerdì

La scuola di danza bolzanina Motus ha realizzato un film-spettacolo tutto da gustare con la favola natalizia dello Schiaccianoci ambientata in alcuni dei luoghi più suggestivi della città. Appuntamento venerdì pomeriggio al Rainerum

Tornare a ballare dopo i mesi difficili che abbiamo vissuto tutti è qualcosa di profondo ed emotivamente coinvolgente. Quasi una metafora di riscatto per tutti muovendosi con ritrovata leggerezza lungo l’armonia della danza. Un’emozione che si potrà tornare a provare assistendo all’evento organizzato dalla scuola Motus di Bolzano a metà tra film e spettacolo. Il titolo è già un’evocazione secolare: La Leggenda dello Schiaccianoci.

I protagonisti dello spettacolo

IL CAST

La direzione di questo appuntamento è stato affidato ad Alessandro Santangelo e Sara Rigo con l’aiuto prezioso di tutto il team di maestri di Motus formato da Sara Zenti, Jessica Ferraro, Natalie Nerpas, Billy Minici, Isabel Molinari e Mikaela.

Assieme, dunque, hanno ricreato la storia dello Schiaccianoci: di fatto la storia danzata per eccellenza del Natale in tutto il mondo. La particolarità, tuttavia, è la capacità di questi artisti di fondere la tradizione con la modernità proponendo questo capolavoro in una chiave originale proiettando un film di danza con tutti gli allievi protagonisti.

LE LOCATIONS SUGGESTIVE DI MOTUS

Particolarmente suggestive sono le locations scelte per girare le scene del film: dalle mura di Castel Roncolo fino al Museo Mercantile passando per la Stube del Kolping Haus o il Museo Mercantile. Luoghi carichi di una loro storia che si fondono nell’eleganza della danza. Emozionante e con un tocco di magia palpabile.

Appuntamento alle ore 17.00 e alle ore 18.30 per una doppia proiezione presso il teatro cinema Rainerum di piazza Domenicani. La biglietteria sarà aperta mezz’ora prima di ogni proiezione. Per qualsiasi tipo di informazione si può scrivere una mail a eventi.motus@gmail.com o sulla pagina Facebook MotusBz o sul profilo Instagram Motus_Dance_Fun.

Alan Conti

Nella foto di copertina tutti gli allievi di Motus dai più piccoli di due anni e mezzo fino ai grandi di trentacinque.