Romi, il labrador salvato a Bolzano da un tumore terribile

BOLZANO. Quando è arrivato nella sala visite della clinica veterinaria “Città di Bolzano” Romi, labrador coccolone di 7 anni, faceva fatica persino a respirare. Da giocherellone ad animale spaventato. Una situazione molto complicata che ha portato tutto lo staff a prendere subito in consegna Romi. L’esame della tac, quanto mai provvidenziale in questi casi, ha velocemente evidenziato un tumore nel torace con un diametro di 20 centimetri. La biopsia ha rivelato con ulteriore precisione la sua natura di timoma. Un quadro che prevedeva per Romi una sola strada per sopravvivere: l’intervento chirurgico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Il tumore – spiega il veterinario Tomaso Piaia – aveva anche iniziato a sanguinare quindi abbiamo dovuto sottoporre Romi ad una trasfusione di sangue. L’accesso al tumore si è rivelato complicato ed invasivo costringendoci ad una sternotomia. In sostanza abbiamo dovuto aprire lo sterno. Isolare il timoma è stato poi il passaggio più complicato perché il tumore aveva sviluppato aderenze con un polmone e con il cuore. Un intervento, dunque, abbastanza complesso ma alla fine tutto è filato per il verso giusto. Per qualche giorno abbiamo dovuto lasciare a Romi un drenaggio toracico per poter aspirare il sangue e l’aria residua. Oggi, però, possiamo sorridere nel vederlo tornare alla sua vita di sempre”.

IL VIDEO DELL’OPERAZIONE E DI ROMI


Il video del giorno