Ricerche interrotte sull’Adige: nessuna traccia di Peter Neumair

BOLZANO. Il fiuto di tre cani aveva lasciato spazio alla possibilità di trovare il corpo di Peter Neumair durante la maxi operazione di ricerca oggi lungo il fiume Adige. All’altezza di San Floriano nella frazione Laghetti di Egna tre cani hanno dato un segnale a circa cento metri dal punto dove era stata trovata Laura Perselli una settimana fa. Purtroppo non è stato possibile avere riscontri in giornata.



“Si è trattato di un interessamento – spiega l’addestratore Mirco Guarnieri – di tre cani. In sostanza un odore ha attratto l’interesse dell’animale che ha riconosciuto una contaminazione ma non è sicuro che sia proprio l’odore che sta cercando. Difficile, tuttavia, che si tratti di uno strascico del corpo di Perselli di una settimana fa perché le precipitazioni del giorno precedente, l’abbassamento della corrente e il forte vento sono elementi che non dovrebbero aver permesso il mantenimento di quelle tracce”. I vigili del fuoco hanno poi cercato riscontri con gli ecoscandagli senza ottenere risultati nella giornata di oggi. L’arrivo del buio ha poi sancito la fine delle ricerche Duecento le persone impegnate nell’azione di oggi. Si deciderà nelle prossime ore se continuare con le ricerche e con quali modalità farle. Di sicuro continuerà ad essere monitorata la diga di Mori.

Alan Conti

 

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5655 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?