Qualità della vita, Bolzano ultima per numero di medici di base

Pubblichiamo la riflessione dell’avvocato Luca Crisafulli circa i dati della classifica redatta dal Sole 24 Ore sulla qualità della vita nelle città italiane.

Bolzano giù dal podio della classifica delle migliori province d’Italia per qualità della vita.
Anche se queste classifiche non mi hanno mai convinto del tutto, un dato salta all’occhio: la nostra provincia è ultima per numero di medici di medicina generale.
Ad esempio, mentre ad Isernia ogni 10.000 abitanti ci sono 12,33 medici di base, in Provincia di Bolzano ve ne sono circa la metà, dato, per l’appunto, peggiore d’Italia.
Un dato su cui riflettere, che si inserisce nel solco del problema più generale della carenza di medici nelle strutture sanitarie dell’Alto Adige.
Proseguendo di questo passo, la nostra provincia sarà sempre ai vertici per ricchezza e consumi ma sempre più in basso per la qualità dell’offerta sanitaria.
Ciò si traduce in tempi d’attesa lunghissimi, medici di base sovraffollati e più in generale prestazioni sanitarie di scarsa qualità se raffrontate con quelle di realtà più virtuose.
Forse è ora di affrontare con serietà la questione?
Se l’Alto Adige non è attrattivo per i medici italiani (quelli più propensi a lasciare il loro luogo di residenza per cercare lavoro) un motivo ci sarà, e non va ricercato certamente nella scarsa propensione all’adattamento dei nuovi arrivati.
Obblighi di certificazioni linguistiche non richieste in altre Regioni, costo della vita più alto che nel resto del Paese e di buona parte delle città europee, difficoltà a trovare casa, mancanza di un centro d’eccellenza o universitario dove poter sviluppare la propria professionalità, difficoltà (uso un eufemismo) a fare carriera ed arrivare ai vertici della struttura sanitaria, turni massacranti per sopperire alle carenze di personale, sono solo alcuni dei reali motivi che rendono l’Alto Adige poco appetibile ai nostri bravissimi medici.
Non resta che farsi una domanda: perché un medico o operatore sanitario in generale dovrebbe scegliere, per lavorare, l’Alto Adige? Fino a quando la politica non darà risposta a questa domanda, il problema non avrà soluzione e lo stato della nostra sanità continuerà a scivolare verso il basso.

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5744 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?