Piazza Gries, la rivoluzione della nuova ciclabile

In piazza Gries a Bolzano sarà prolungata la pista ciclabile fino all’incrocio con via Martin Knoller e via Fago. Spariranno i parcheggi in superficie ma aumenterà l’offerta totale grazie alla convenzione con l’Hotel Post Gries

Piazza Gries a Bolzano cambierà parzialmente volto per valorizzare maggiormente la pista ciclabile che l’attraverserà con più completezza. Ieri l’assessore comunale alla mobilità Stefano Fattor ha presentato il restyling con il direttore dell’Ufficio Mobilità Ivan Moroder davanti al ristorante “Da Piero” nello spazio che subirà i maggiori cambiamenti. Un progetto che si inserisce nel più ampio quadro di opere per migliorare la sicurezza delle bici in città.

Prima di tutto saranno eliminati tutti i parcheggi che, al momento, si trovano lungo il segmento che porta dalla rotonda centrale all’incrocio con via Fago. Soppressi anche gli stalli davanti al ristorante “Da Piero” dove rimarranno solo due spazi per il carico/scarico e uno per disabili. Il tutto sarà bilanciato da una convenzione che il Comune ha stipulato con l’Hotel Post Gries.

IL CONTO DEI POSTEGGI

Un passaggio approvato lunedì dalla giunta che metterà a disposizione 73 posti auto. “Di questi – spiega Fattor – ne avremo 20 che saranno destinati all’affitto con prezzo di 90 euro al mese per i residenti e di 130 euro al mese per i non residenti. Esclusa questa quota ne rimarranno comunque 55 a rotazione a disposizione della cittadinanza alla stessa tariffa che Seab applica agli stalli blu di superficie quindi 1,50 euro l’ora con la domenica gratuita. Il bilancio tra i parcheggi eliminati e quelli recuperati con la convinzione, dunque, è largamente positivo”.

Tornando in superficie ecco che si apre lo spazio per il prolungamento della ciclabile lungo la direttrice che oggi è monca arrivando ad una biforcazione posta proprio davanti al ristorante “Da Piero”. Qui si potrà andare a destra verso il parcheggio del centro civico oppure proseguire a sinistra per raggiungere l’incrocio al semaforo tra piazza Gries-Vicolo del Crocifisso-Via Martin Knoller-Via Fago dove sarà posta una novità assoluta del Codice della Strada. “Si tratta delle case avanzate contenute nel Decreto Rilancio per favorire la mobilità ciclabile nel 2020. Una è già stata realizzata a Torino mentre qui in Alto Adige avremo la prima proprio in piazza Gries. Qui i dettagli sul sito del Comune.

Sostanzialmente si tratta di un’area dove le biciclette potranno posizionarsi in caso di semaforo rosso davanti ai veicoli a motore”. Di fatto una pole position per ciclisti che, così, non si incolonneranno lungo la strada che attraversa la piazza e potranno raggiungere più agilmente l’incrocio dalla corsia riservata inserendosi davanti alle auto. Il rischio è che il diritto di precedenza venga interpretato in senso troppo estensivo anche con il semaforo verde. Bisognerà comunque prestare attenzione.

PIAZZA GRIES CAMBIA ANCHE IN SUPERFICIE

Sempre davanti al ristorante “Da Piero” sarà inoltre realizzata la nuova pensilina rialzata per la fermata dell’autobus che sarà anche coperta. Sarà spostato ed accorciato l’attuale attraversamento pedonale creando pure un nuovo percorso tattile per i non vedenti. Sempre nell’ambito della revisione complessiva della viabilità di piazza Gries è stata inserita pure la possibilità di svolta a sinistra solo per le vetture che provengono da via della Zecca.

“I lavori dovrebbero partire con la nuova asfaltatura tra circa due settimane e costeranno nel complesso 18.000 euro” precisa Moroder.  “In questo modo riusciamo a connettere la ciclabile di corso Libertà (e quindi da ponte Talvera) con via Fago e piazza Gries nella sua totalità”.

Alan Conti

Foto copertina Bz News 24