Pfizer e Moderna, intervallo tra la prima e la seconda dose allungato a 5 settimane

BOLZANO. L’Azienda sanitaria altoatesina ha deciso di estendere a cinque settimane l’intervallo tra la prima e la seconda dose dei vaccini Pfizer e Moderna. Questo non comporterà alcun problema alla protezione vaccinale ma permetterà di immunizzare più persone con la prima dose in un tempo più breve. L’Aifa ha spiegato come si può arrivare fino a sei settimane tra la prima e la seconda dose. In precedenza Pfizer Biontech in Alto Adige veniva nuovamente inoculato dopo tre settimane e Moderna dopo quattro. La novità sarà valida solo per le persone che riceveranno la prima dose con la nuova prassi. Le categorie ultrafragili continueranno a seguire gli intervalli precedenti. (a.c.)