Nalles, simula di essere stato rapinato e viene denunciato dalla polizia

BOLZANO. La squadra mobile della questura di Bolzano ha denunciato un italiano di 37 anni per aver finto di essere vittima di una rapina. L’uomo, con alcuni precedenti di polizia, si era recato in largo Palatucci poco prima delle festività natalizie per denunciare tre malviventi che, sotto casa a Nalles, si sarebbero avvicinati per rubargli lo smartphone, un notebook (appena acquistato ed imballato) e denaro contante. Nel racconto agli agenti uno dei rapinatori veniva descritto come verosimilmente armato di pistola.



I poliziotti hanno iniziato a dare la caccia ai rapinatori senza perdere di vista il denunciante a causa di alcune incongruenze mostrate al momento di esporre i dettagli del crimine subito. Dai tabulati telefonici è emerso come, una decina di giorni dopo la presunta rapina, nello smartphone rubato sia stata inserita una scheda sim intestata proprio alla vittima trentasettenne. A quel punto è scattata la perquisizione domiciliare a Nalles dove è stato ritrovato pure l’imballaggio del tablet: l’uomo era stata risarcito dei soldi dall’assicurazione stipulata al momento dell’acquisto. Inevitabile la denuncia alla procura della Repubblica del capoluogo.

Alan Conti