Mozione di Repetto: “In Alto Adige 13 morti sul lavoro e pochi ispettori”

BOLZANO. La Provincia di Bolzano non ha sufficienti ispettori del lavoro. A ribadirlo è il consigliere provinciale del Pd Sandro Repetto che ha presentato una mozione sul tema della sicurezza sul lavoro. “Chiediamo all’amministrazione provinciale di applicarsi per fare in modo che si arrivi ad avere un ispettore del lavoro ogni 5.000 lavoratori rispettando la norma vigente”. E’ stato un anno terribile per i morti sul lavoro che, in Alto Adige, hanno raggiunto quota 13 da gennaio ad agosto 2019 con 10.404 infortuni sul lavoro. Nel 2017 furono 3. “Non solo – continua Repetto – secondo i dati forniti dall’Inail nel 2017 su 187 aziende controllate sul territorio l’81% risulta irregolare per quanto concerne gli accertamenti ispettivi, di prevenzione, certificazione, o omologazione di attrezzature o macchinari. La gran parte degli infortuni sono legati all’edilizia e all’agricoltura”. Qui entra in gioco il fattore delle gare d’appalto a ribasso eccessivo. “Queste procedure vengono attualmente sanzionato ma non abolite e questo comporta un forte rischio di non attenzione all’aspetto della sicurezza. Bisogna intervenire”. L’ultima richiesta è indirizzata al mondo della scuola. “Chiediamo siano introdotte lezioni di sicurezza negli indirizzi tecnico professionali. Bisogna formare e sensibilizzare i ragazzi già in età scolastica”. (a.c.)

Foto Pixabay 

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5744 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?