Linea dura con le discoteche: ancora chiuse

ROMA. Le discoteche rimangono al palo. Il nuovo decreto che ha imposto il Green Pass nei locali al chiuso oltre a cinema, palestre e piscine non ha fatto concessioni alle sale da ballo. Dura la reazione del sindacato Silb che rappresenta il 90% delle imprese di settore. Chiuse. “Di fatto si favorisce l’abusivismo. Si balla ovunque meno che nelle discoteche dove ci sarebbero dei protocolli precisi. Una pietra tombale su 3.000 aziende destinate a chiudere lasciando a casa 100.000 lavoratori”. (a.c.)