Laives presenta la sua nuova piazza

LAIVES. Presentazione oggi del progetto vincitore del concorso di idee lanciato per la realizzazione della attesa nuova piazza di Laives. 

Presenti nella sala consiliare del Comune oltre al sindaco Christian Bianchi, il vicesindaco Giovanni Seppi, parte della giunta  e tutti i ruoli tecnici  competenti. 

Il terzo lotto della riqualificazione della città (primi due erano quelli della chiesa e del municipio) andrà a contenere oltre ad uffici comunali, la biblioteca, la scuola di musica italiana, da sempre relegata in ambienti angusti e dequalificanti, un bar pasticceria e l’ufficio turistico. 

“Consideriamo questo uno dei risultati più qualificanti della giunta uscente. Volevamo arrivare ad avere tutti i presupposti per affermare che Laives avrà una piazza e ci siamo riusciti. Ringrazio tutta la maggioranza che ha sempre lavorato compatta per questo risultato e gli uffici competenti per il loro lavoro. Il progetto è totalmente finanziato. Parliamo di 14 milioni di euro che si trovano già a bilancio. Non si tratta più di un “se” ma è assolutamente un “si farà” afferma il sindaco. 

“La piazza sarà un punto di ritrovo attrattivo, musicale, culturale. Le attività che vi troveranno spazio saranno attive sia durante la settimana che nel weekend. Sarà una piazza viva” spiega il vicesindaco Seppi. “Già dal 2000, anno in cui sono arrivato a Laives si parlava di piazza, ora sono contento di questo bel progetto e che sia totalmente finanziato, considerando anche un milione che arriverà dalla Provincia frutto di vecchi accordi.”

Il lotto interessato si estende su una superficie di 11.000 metri quadri e lo studio vincente dell’architetto Cecchetto di Venezia ha immaginato di collocarvi una struttura con pareti in vetro che evitino all’edificio di incombere sulla piazza sottostante ma che, viceversa, creano una sensazione di continuità tra spazio esterno e interno molto piacevole. Anche il sagrato della chiesa risulta inglobato bene nella visione generale degli spazzi e se il verde verrà mantenuto, come risulta almeno dal rendering presentato oggi, la nuova piazza potrà essere assolutamente apprezzata dalla cittadinanza 

“Un bel pezzo di lavoro è  fatto, ora le tempistiche comprendono ancora grande impegno per arrivare prima al progetto esecutivo poi alla realizzazione, comunque la base è abbastanza definita. È un bel progetto firmato da un architetto di indiscusso pregio” queste le parole conclusive dell’ingegnere Christian Straudi tecnico del comune di Laives. Pare quindi certo che il prossimo sindaco potrà, entro la fine della legislatura, tagliare il nastro di quest’opera tanto attesa. 

Linda Baldessarini


Il video del giorno