Laives, l’aggressore ha utilizzato il palo di un plateatico come arma: danneggiate pure alcune auto

LAIVES. Il palo divelto da un plateatico del bar Nazionale è stata l’arma utilizzata dal cittadino nigeriano tra i 20 ed i 30 anni fermato dai carabinieri dopo aver aggredito nove persone in via Kennedy a Laives. L’uomo avrebbe anche spaccato, sempre con il palo, i vetri di diverse auto in sosta. I passanti e gli avventori dei bar sarebbero poi stati colpiti con cubetti di porfido ed una bolla da muratore.



Proprio al bar Nazionale ha colpito una barista come racconta Franco Manzana al sito del giornale Alto Adige: “Ha divelto un palo del recinto staccandolo con una violenza inaudita. Ha persino staccata la paratia di protezione del giardino. A quel punto è entrato nel locale spaccando il plexiglas e arrivando dietro al banco colpendo mia sorella con il palo. E’ stata portata via da mia sorella con un buco alla spalla ed un colpo alla testa. Sono situazioni assurde: viene voglia di chiudere”. (a.c.)
Foto Linda Baldessarini

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5655 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?