Lady Gaga regina dell’Inauguration Day con l’abito firmato Schiaparelli

ROMA. Per l’insediamento del 46° Presidente degli Stati Uniti d’America, moltissime sono state le celebrità che hanno presenziato. Ricordiamo tra i tanti la bellissima Jennifer Lopez che ha curato l’intrattenimento musicale in prima serata, Tom Hanks che ha condotto il ‘Celebrating America’, uno speciale Tv di 90 minuti con Jon Bon Jovi, Demi Lovato, Justin Timberlake e Ant Clemons e molti altri. Ma la protagonista assoluta e indiscussa  è stata lei, Lady Gaga, che onorata, come lei stessa ha affermato, ha cantato magistralmente l’inno americano. In un clima non certo sereno,  dopo gli incresciosi avvenimenti delle ultime settimane, lo spettacolo dell’insediamento svoltosi serenamente e in uno scenario davvero carico di suggestioni ha colpito gli spettatori che lo hanno ammirato da ogni parte del mondo. La cantante internazionale ha calcato la passerella di Capitol Hill con un abito da sogno. Sobrio ed eclettico al tempo stesso come la sua personalità. Una voce annuncia la sua entrata , le porte del Campidoglio si spalancano e appare lei radiosa, accompagnata  da un militare in alta uniforme che la aiuta nel discendere la scalinata. Militari, in particolare il corpo della Guardia Nazionale, ai quali nei giorni delle prove in cui si recava alla casa Bianca, ha spesso rivolto il suo ringraziamento e la sua riconoscenza per il lavoro che svolgevano, tutelare la democrazia che era stata messa a dura prova e salvaguardare la sicurezza del paese e del Campodoglio, affinchè nulla di spiacevole capitasse nel giorno dell’insediamento. E così è stato. Lei certamente un sogno, in un corpetto aderente in cashmere di velluto blu scuro ed una fragorosa gonna in faille di seta rossa con strascico. Appuntata sulla giacchina una enorme spilla dorata a forma di colomba con un ramoscello d’ulivo nel becco , il cui significato simbolico voleva essere un augurio alla pace alla fratellanza dei popoli, all’unità nazionale. Come lei stessa ha affermato tramite un post su Twitter : ‘Possiamo tutti far pace gli uni con gli altri. La mia intenzione è riconoscere il nostro passato, curare il nostro presente e appassionarci a un futuro in cui lavoriamo amorevolmente. Un giorno di pace per tutti gli americani. Un giorno di amore, non di odio. Un giorno per l’accettazione, senza paura.’

Questo slideshow richiede JavaScript.

I capelli raccolti in trecce morbide annodate sul capo, ai piedi delle altissime e splendide Jimmy Choo in blu. Per il trucco si è affidata a Sarah Tanno sua fidata e storica make up artist. L’abito è una creazione Haute Couture di Schiaparelli, che è stato  disegnato appositamente per Lady Gaga dal Direttore creativo della Maison Daniel Roseberry,  che ha personalizzato anche alcuni dettagli per l’artista, come  gli auricolari, il microfono e la spilla  completamente in oro.


Daniel Rosebarry è uno stilista americano, texano per la precisione che ha sviluppato le sue doti a New York, ha costruito la sua carriera affiancando per dieci anni lo stilista Tom Browne, oggi parte del gruppo Zegna. Rosebarry  ora  vive ed opera a Parigi a Place Vendome,  nel quartier generale dell’illustrissima e celebre Maison di Elsa Schiaparelli fondata nel 1927, di cui seppur giovanissimo ne è a capo. Lo stilista Rosebarry racconta che ad un settimana dal’insediamento del nuovo Presidente, ha ricevuto una  telefonata dallo staff di Lady Gaga, la quale desiderava  qualcosa di iconico, simbolico, che andasse oltre il vestito stesso. Lo stilista si è seduto e ha iniziato a buttare giù idee, in poco più di un’ora aveva disegnato già  11 modelli. E alla fine decise che quello che poi è stato indossato fosse il migliore. Colori, spilla, accessori e dettagli richiamavano perfettamente il simbolismo tipico della tradizione Schiaparelli. L’ispirazione è stata la bandiera americana. E questo abito ha avuto un grande significato per lui che sente forte il  legame con la sua Patria. ‘Essendo un americano che vive a Parigi questo ensemble è una lettera d’amore per l’America che mi manca tanto e per una artista che ho sempre ammirato. La Maison Schiaparelli è onorata di aver avuto  la possibilità di vestire Lady Gaga in questo storico giorno. Dio benedica lei e l’America’


Rosebarry ritenne un privilegio accettare il ruolo di Direttore artistico della Schiaparelli, collaborare con talenti  impareggiabili, attingendo dalle tradizioni dell’alta moda e portare nel futuro la leggenda e il mito di questa Casa di Moda  per lui era un sogno. Diego Della Valle, proprietario della Maison, fu entusiasta  del nuovo Direttore, perché sapeva che avrebbe messo a disposizione tutto il suo talento nel rispettare e rendere ancor più illustre il patrimonio unico del marchio Schiaparelli nel mondo.

E noi su questo, dubbi non ne abbiamo.

Manuela Piazza

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5673 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?