Juve, aumento di capitale da 400 milioni: cosa succede ora?

TORINO. La Juventus si avvia a dare il via libera ad un aumento di capitale di 400 milioni di euro ma questo cosa significherà in termini concreti. Proviamo a rispondere ad alcune domande sul futuro dei bianconeri.

A cosa serviranno questi soldi?

Andrea Agnelli ha riferito che il cda ritiene che il Covid abbia portato danni per 320 milioni di euro a Juventus tra danni diretti (perdita degli incassi da stadio) e indiretti (come le mancate cessioni dei calciatori). E’ necessario, quindi, un aumento di capitale deciso dai proprietari mettendo al sicuro economicamente il club grazie alla forza di Exor titolare di Juventus al 63,8% e che considera la società calcistica un asset fondamentale. Ha anche sottolineato come, al netto del Covid, l’operazione Cristiano Ronaldo sia assolutamente positiva e produttiva per il club. Non è così certo che il portoghese lasci Torino: anzi, potrebbe pure discutere un rinnovo con aumento degli anni di contratto spalmando l’esborso per la Juventus ma garantendosi cifre che, forse, sul mercato libero in questo momento non troverebbe (fatta eccezione per il Psg)



Cosa cambia sul mercato?

Si rincorrerà meno le plusvalenze a tutti i costi (come fu lo scambio Pjanic-Arthur) puntando ad una crescita del fatturato. Gli investimenti saranno molto mirati ma i 400 milioni di euro, per questioni tecniche, non saranno disponibili prima di settembre 2021. Non ci sarà, per intenderci, un investimento da 85 milioni su un giocatore (come fu De Ligt per esempio) ma è molto probabile un esborso di 40 milioni di euro (meglio se dilazionati su più esercizi) per Locatelli.

Alan Conti

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5663 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?