Impianti da sci, il governo stanzia 8 miliardi ma le regioni alpine: “Ne servono 20”

BOLZANO. Il governo stanzia 8 miliardi di euro ma per le regioni alpine ne servono almeno 20 se la stagione sciistica non partirà prima di Natale. Sugli impianti (e l’indotto) si scatena la nuova battaglia istituzionale con il vicepresidente della Provincia Daniel Alfreider in pressing a tutto campo per riaccendere i comprensori. “Il settore rappresenta l’1% del Pil nazionale. Chiudere durante le festività natalizie significherebbe non riaprire mai più per molti. Il trasporto a fune deve essere considerato come altri mezzi di trasporto pubblici”.


Il ministro Francesco Boccia, dal canto suo, mette prima la salute. “La priorità è la sicurezza e ci sono anche molte altre attività che hanno pagato il conto e sono ancora chiuse”. Secondo un calcolo ancora preliminare dai nuovi Ristori da 8 miliardi in Alto Adige potrebbero arrivare circa 80 milioni di euro.
Alan Conti
Foto Dolomiti Superski Instagram