Il Südtirol non molla: Rover e Fischnaller schiantano Verona

BOLZANO. L’FC Südtirol vince 2-0 contro gli scaligeri, risponde al Padova e resta a meno due dalla vetta. Rover e Fischnallerinsaccano gli assist di El Kaouakibi, infermabile sulla fascia destra.  

ALTO ADIGE (4-3-2-1)

Poluzzi 6
Spettatore non pagante, gli scaligeri si fanno vedere dalle sue parti davvero raramente. Sporca i guanti solamente quando Demarchi si rende pericoloso.

El Kaouakibi 7.5
Dietro è attento, davanti spinge bene e offre la palla del vantaggio alla testa di Rover. Sbaglia un gol ma si fa perdonare con una discesa inarrestabile: parte dalla sua area e arriva in quella avversaria dove serve Fischnaller per la rete del 2-0. Mattatore.

Curto 6
Troppo precipitoso nel fermare il contropiede dei veronesi, gli costa un giallo e la squalifica al prossimo match. Quando la Virtus alza il ritmo, usa le maniere dure per non far sfondare gli attaccanti avversari.

Vinetot 6
Comincia con il solito piglio da leader ma la sfortuna lo perseguita e dopo poco più di venti minuti deve lasciare il campo per infortunio (23’ Polak 6: sempre attento e mai per il sottile, le finezze non sono nel suo repertorio, la concretezza sì).

Fabbri 6
Meno scattante del solito ma comunque decisivo, dalla sinistra fa piovere cross.

Karic 6
Nel primo tempo fa tutto: corre, dribbla, calcia, chiude, nel secondo abbassa il ritmo e Vecchi lo leva (75’ Beccaro sv).

Greco 7
Detta con ordine i tempi di gioco, ha un’intelligenza calcistica superiore alla media. Un geometra a centrocampo che non sbaglia praticamente nulla.

Tait 6.5
Tanta corsa e partecipazione alle azioni.

Casiraghi 5.5
Meno illuminato del solito, tiene spesso troppo la palla e più volte la perde o sbaglia la giocata. Offre comunque svariate soluzioni ai compagni e resta nel vivo del gioco(83’ Fink sv).

Rover 7
Il colpo di testa non è certo la sua specialità ma la palla di El Kaouakibi la piazza perfettamente sotto il sette. Poi si abbassa ad aiutare la squadra e rende la vita difficile ai difensori avversari, stando sempre attento sulle palle vaganti (75’ Marchi sv)

Fischnaller 7
Gioca tanto di spalle e lo fa molto bene. Seppure il gol sia largamente merito di “Elka”, mette la ciliegina alla sua ottima prestazione (83’ Odogwu sv)

Mister Vecchi 6.5
Non esistono più partite facili, eppure oggi i suoi ragazzi hanno reso tutto così semplice. Bravo lui e i suoi giocatori.

 

VIRTUS VERONA (5-3-2)

Sibi 6.5
Mette il mantello da Superman e salva il colpo di testa da distanza ravvicinata di Fischnaller. È nuovamente bravo a inizio ripresa a negare la doppietta a Rover.

Daffara 6
Chiamato spesso in causa nel secondo tempo, ara la fascia sinistra e si rende utile alla causa.

Pellacani 6
Uno dei pochi a salvarsi del reparto arretrato veronese.

Visentin 5.5
Spesso in ritardo e non perfetto in marcatura.

Mazzolo 5.5
Fresco decide di sacrificarlo per cercare di tornare a una formazione più offensiva e rimettere in carreggiata il match (40’ Amadio 6: entra bene e si rende utile in entrambe le fasi di gioco).

Pinto 5
Corre un grosso rischio facendosi scippare palla da Rover al 20’, un giro d’orologio più tardi si perde Fischnaller ma per sua fortuna ci mette una pezza Sibi. Viene comprensibilmente bocciato dopo nemmeno un tempo (40’ De Marchi 6: è l’unico tra i veneti a calciare verso la porta di Poluzzi, poi mette davvero tanta lotta e irruenza sul terreno di gioco).

Lonardi 5.5
Mette tanta grinta e corsa sull’erba del Druso ma non basta.

Del Carro 5
Sovrastato dal centrocampo biancorosso, fa troppo poco (67’ Danieli 6: entra con voglia ma non riesce a dare maggiore verve alla squadra).

Cazzola 6
Nel primo tempo lo si vede davvero poco, nel secondo alza i giri del motore.

Danti 5
Da lui ci si aspetta che dia la scossa e sia l’anima della squadra, invece è spento e sbaglia troppo. Fresco è costretto a sostituire pure lui (74’ Carlevaris sv).

Pittarello 5
Mai realmente nel vivo del gioco, un fantasma a Bolzano. Non è un caso che Fresco lo tolga (67’ Arma 5.5: se Pittarello si era visto poco, lui in una ventina di minuti non fa certo di meglio).

Mister Fresco 6
Prova a cambiare la squadra già nel primo tempo per renderla più offensiva e rimettere in piedi la sfida, i suoi uomini però non lo supportano nel tentativo.

Stefano Rossi

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 6053 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?