“Il Dono” e poi…una vita riconquistata

Emozioni a pelle si preannunciano per domani, sabato 11 dicembre, al Teatro di San Giacomo, dove per sfogliare una intensa pagina di vita vissuta è atteso il bolzanino Kilian Bedin, oggi felice padre di famiglia, ma nel cui passato non sono mancati anni irti di ostacoli: a partire cioè da quando i suoi reni hanno cominciato a non funzionare più a dovere, e fino allo snodo risolutivo del secondo trapianto. Un’esperienza che, ripercorsa serenamente e in tono colloquiale, varrà probabilmente più di tante informazioni tecniche. Il tutto, nell’intento di far comprendere scenari sconosciuti ai più e di sensibilizzare n maniera estremamente coinvolgente. 
«IL DONO: quando una piccola/grande scelta può ridare ad altri il sorriso e la vita», questo il titolo della conferenza-incontro proposta dal Centro culturale S. Giacomo con ingresso gratuito, ma con prenotazione raccomandata alla mail culturasangiacomo@online.ms o registrandosi su https://ildono.eventbrite.com (necessario: ‘green-pass rafforzato’).
Dialogando con il giornalista Mauro Keller, Bedin porterà la sua testimonianza diretta, in un percorso che vedrà alternarsi momenti bui e raggi di luce, gioie e contraccolpi, delusioni e speranze, fino al lieto fine, legato all’altruismo e alla scelta consapevole di uno sconosciuto (o dei familiari dello stesso). La lettura di passaggi del libro autobiografico del protagonista, a cura di Mara Da Roit, il complemento di immagini tratte dall’album fotografico del protagonista e la presenza di un info-point di Aido Bolzano / Aido Alto Adige nel foyer, coordinato dal presidente Gianfranco Maffei con il suo staff, completeranno la suggestiva serata di conoscenza.

Foto: Manuela Tessaro