Fugatti: “Pronto a spostare il coprifuoco alle 23 in Trentino”

TRENTO. “Sono pronto a spostare il coprifuoco alle 23 anche a costo di perdere il ricorso del governo”. Maurizio Fugatti, presidente della Provincia Autonoma di Trento, si appresta a battere i pugni sul tavolo se giovedì, durante la Conferenza Stato-Regioni, non sarà rivisto il limite del ritorno a casa oggi fissato alle 22 (eventualità quasi impossibile). Lo riferisce in un’intervista oggi al Corriere della Sera: “Da noi il turismo è centrale. A causa del coprifuoco qualcuno potrebbe anche decidere di non venire in Trentino. Spostarlo alle 23 è questione di rispetto per i nostri territori. È una decisione cattiva ed ideologica”. L’Autonomia, però, non è illimitata. “Sappiamo di avere possibilità circoscritte ma sono pronto a fare l’ordinanza e perdere l’impugnativa”. Eppure al governo c’è proprio la Lega di cui fa parte: “Io faccio gli interessi del mio territorio. È casuale che la mia posizione sia la stessa di Matteo Salvini o di Stefano Bonaccini”. (a.c.)


Il video del giorno