Dante’s Trip, nasce il viaggio tra i segreti del Sommo Poeta

BOLZANO. Dante è stato nerbo linguistico e culturale dell’Italia e i suoi luoghi punteggiano lo Stivale. Molti anche vicino a Bolzano e nel Nord Italia. Ecco perché, tra le iniziative in occasione del settimo centenario dalla morte del Sommo Poeta, c’è chi si è inventato un viaggio nei suoi angoli più nascosti tra Emilia Romagna e Veneto. È l’agenzia viaggi Ingirula di Carmagnola in provincia di Torino che ha strutturato un percorso preciso dal 26 al 30 giugno intitolato Dante’s Trip. Ogni tappa una storia nella storia del nostro Paese accompagnati ad ogni passo dalla guida specializzata Elisa Fabbri.



Dalla splendida Bologna al Delta del Po passando per Comacchio e l’Abbazia di Pomposa: i primi due giorni sono dedicati alla scoperta di un territorio puntellato da bellezze sorte proprio nel periodo dantesco.
Una giornata intera sarà dedicata a Ravenna, perla italiana dove, come noto, Alighieri riposa per l’eternità e un’altra alla Treviso “urbe dei poeti cortesi” di piena ispirazione dantesca.
La metà più curiosa dell’ultima giornata sarà la Tenuta Sergio Alighieri nel cuore della Valpolicella con una tradizione vitivinicola di 650 anni e gestita dai discendenti diretti di Dante. Uno dei tanti fili rossi che lo legano all’Italia di oggi.

Alan Conti

Foto Instagram Ciaoatutti