Curon Venosta, disinnescati 148 detonatori esplosivi

CURON VENOSTA. Un piccolo arsenale disseminato a bordo di un sentiero. Pericoloso perché conservato in pessimo stato. E’ questo lo scenario che si sono trovati di fronte i dipendenti del Servizio Strade della Provincia di Bolzano nella frazione di Vallelunga del paese Curon Venosta nei pressi di un deposito cantoniere. Con ogni probabilità si tratta di residuati emersi durante lo scavo per qualche lavoro ed abbandonati sulla strada proprio per essere ritrovati in un punto sufficientemente lontano da case o persone. Ovviamente senza sospendere eventuali lavori del sito di naturale provenienza.



 

In ogni caso gli operai hanno immediatamente avvertito i carabinieri che hanno inviato sul posto i militari del nucleo artificieri ed antisabotaggio del reparto operativo di Bolzano. Nel dettaglio sono stati rinvenute due scatole contenenti 148 detonatori esplosivi, 30 metri di miccia a lenta combustione e 2,2 chili di gelatina dinamite.
Necessario, quindi, avviare le procedure di disinnesco e messa in sicurezza che sono durate circa due ore ieri pomeriggio. La zona è stata cinturata ed interdetta al pubblico anche se l’area è davvero poco frequentata.

Alan Conti