Covid, vaccino Pfizer: “A fine novembre pronti a chiedere l’autorizzazione alla diffusione”

BOLZANO. La casa farmaceutica Pfizer (in partnership con Biontech) prevede di chiedere l’autorizzazione alla diffusione del suo vaccino all’agenzia americana Fda (Food and Drug Administration) nella terza settimana di novembre. Ad annunciarlo l’amministratore delegato Albert Bourla in una lettera sul sito della società. “Le tre fasi sono dimostrare che il vaccino metta al riparo dall’infezione la maggior parte della popolazione che riceve, accertarsi che sia sicuro e garantire la capacità di produzione ad elevata quantità mantenendo standard di qualità”.


A che punto è, però, il vaccino Pfizer? “A fine ottobre capiremo se il vaccino è efficace mettendo a contatto soggetti vaccinati con un certo numero di malati di Covid con analisi di scienziati indipendenti che saranno sempre resi pubblici. Per quanto riguarda la sicurezza forniremo a Fda due mesi di dati relativi a più della metà dei partecipanti alla sperimentazione. Traguardo che dovremmo raggiungere nella terza settimana di novembre. A quel punto presenteremo i dati sulla garanzia di produzione su vasta scala”. A quel punto gli scienziati di Fda analizzeranno i dati scientifici e saranno sentiti anche esperti esterni in una riunione pubblica che potrebbe dare il via libera alla prima distribuzione.

Alan Conti

GEL DISINFETTANTE MANI A 3,99 EURO SU AMAZON