Covid, prime dosi di vaccino in Italia entro fine anno?

BOLZANO. Con l’aiuto di una linea guida pubblicata oggi dal Corriere della Sera con le risposte di Carlo Federico Perno, professore di microbiologia all’Università di Milano, proviamo a fare chiarezza su quando potrà arrivare il vaccino anti Covid in Italia.

Ieri il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha annunciato che entro la fine dell’anno avremo le prime dosi. E’ possibile?

L’Italia ha opzionato l’acquisto di un vaccino ancora in fase di sperimentazione ma è plausibile che le prime dosi arrivino entro la fine di dicembre. La possibilità di somministrarlo alla popolazione, però, dipenderà dall’evoluzione delle ricerche scientifiche che dovranno dimostrare efficacia e sicurezza

E la ricerca a che punto è?

Ci sono 182 vaccini contro Sars Cov 2 alle prime fasi di valutazione e 40 alla fase 3 sull’uomo. Alcuni di questi stanno documentando una massiccia formazione di anticorpi corroborata da pubblicazioni, di altri abbiamo ancora solo una dichiarazione di efficacia

Da valutare, però, se la produzione di anticorpi neutralizzanti difenda veramente dal virus…

Esatto, va ancora dimostrato. Con l’Aids, per esempio, ci furono vaccini capaci di sviluppare anticorpi non in grado, però, di difendere dall’infezione. Nei prossimi mesi si cercherà di capire se i vaccinati umani non si infettino a contatto con il virus.

Alan Conti

Foto Pixabay

 

 

 

 


Il video del giorno