Brunico, uomo ucciso a coltellate dopo una lite

BRUNICO. Omicidio nella notte a Brunico. Il fatto è avvenuto all’interno di un appartamento del centro storico. Dalle prime informazioni si apprende che un uomo di origine polacca ha ucciso a coltellate un altro uomo al termine di una lite. La vittima (secondo quanto riporta Rai Alto Adige) sarebbe Maximum Zanella di 30 anni residente a Brunico ma nato in Russia.
I due erano già noti alle forze dell’ordine per reati connessi al consumo di sostanze stupefacenti.
L’omicida, rimasto ferito nell’accoltellamento, ha successivamente ammesso le proprie responsabilità riferendo anche di essersi disfatto dell’arma e del proprio telefono cellulare gettandoli nel fiume Rienza.

Attualmente sono in corso le ricerche dell’arma e a tale scopo si apprende il livello dell’acqua del Rienza è stato abbassato. I due si conoscevano ma, comunicano i Carabinieri, al momento il movente non è chiaro anche se, visti anche i precedenti, si sospetta il delitto possa essere legato a questioni di droga.

Mirco Minisini

AGGIORNAMENTO: arrestato Oskar Kozlowski (21 anni) amico della vittima Maximum Zanella.