Bressanone, ubriaco in A22: nel sangue alcol otto volte superiore al limite

BRESSANONE. Nel sangue aveva alcol in quantità otto volte superiore rispetto al consentito dalla legge per mettersi alla guida. Un cittadino ucraino di 39 anni è stato denunciato all’autorità giudiziaria dalla pattuglia autostradale della sottosezione di Vipiteno. Alle 2.30 della scorsa notte, completamente ubriaco, si è messo al volante della sua utilitaria leggera ed ha imboccato l’autostrada del Brennero in direzione del confine di Stato. All’altezza di Bressanone ha perso autonomamente il controllo del mezzo andando a sbattere contro il guardrail destro e rimanendo intraversato tra la corsia di marcia e quella di emergenza.



All’arrivo dei poliziotti è subito parso evidente il grave stato di alterazione psicofisica del guidatore tanto da richiedere l’intervento dei sanitari che ne hanno curato anche le leggeri lesioni riportate. Trasferito all’ospedale di Bressanone le analisi del sangue hanno restituito il valore di 3,97 grammi per litro di alcol: molto superiore alla soglia consentita di 0,5. Il ritiro della patente è stato immediato così come la confisca del veicolo in quanto proprietario. Dall’inizio dell’anno sono già tre le sanzioni per guida in stato di ebbrezza elevate dalla polizia stradale di Bolzano.