Bonus elettrico, 50 euro in meno per gli altoatesini

BOLZANO. Cinquanta euro di risparmio sulle bollette dell’energia. Gli altoatesini troveranno questo bonus nelle prossime bollette grazie alla delibera approvata oggi dalla giunta provinciale. Si tratta, infatti, della redistribuzione a tutte le utenze domestiche dell’abitazione principale di quanto incassato dalla Provincia dalle concessionarie. “Abbiamo deciso di estendere questo beneficio alla collettività – le parole del presidente Arno Kompatscherper un valore totale quantificato intorno agli 11-12 milioni di euro”.

Il bonus verrà versato dai concessionari che dispongono di una potenzia nominale media annua oltre i 220 kilowatt. Per i titolari delle grandi concessioni oltre i 3 megawatt di potenza nominale il contributo sarà invece ricalcolato sulla base di una nuova formula definita dalla delibera odierna.

Una soluzione salutata con favore dal Centro Tutela Consumatori Utenti. “Siamo molto contenti – le parole del presidente Agostino Accarrino e del direttore Walther Andreaus perché potranno arrivare bonus anche pari a 70 euro. E’ la strada giusta”. Qualche rivendicazione, invece, arriva da Assoimprenditori. “Bene la scelta per le famiglie, ora ci aspettiamo una misura analoga per le imprese locali” afferma il presidente Federico Giudiceandrea. “Il costo dell’energia rappresenta un favore strategico e in Italia paghiamo il 40% in più di quello a carico di Austria e Francia. Le imprese dell’industria altoatesina sono arrivate a consumare il 30% di elettricità in meno rispetto agli anni Settanta pur producendo dieci volte di più”. (a.c.)



Lascia un commento