Bolzano, via Siemens cambia volto: arriva la ciclabile e una nuova corsia

BOLZANO. Via Siemens sarà un tappeto d’ingresso alla città esteticamente piacevole. I lavori che il Comune di Bolzano ha presentato oggi serviranno a rendere più funzionale una delle arterie più trafficate della città ma anche per dare un aspetto migliore alla prima strada che si percorre in ingresso dall’autostrada dal casello di Bolzano Sud.

Questa mattina, dunque, l’amministrazione ha illustrato l’intervento per la nuova sistemazione di via Siemens nel tratto tra via Volta e via Pacinotti con l’interramento della linea aerea dell’alta tensione nella stessa in via Siemens ma anche in via Lancia tra via Siemens e via Galilei. Lo spostamento sotto terra dei cavi elettrici vedrà i costi per la realizzazione dei cavidotti a carico del Comune e quelli dello spostamento sostenuti da Alperia che porterà a termine i lavori grazie ad Edyna. “Uno degli aspetti più importanti per i bolzanini – spiega l’ingegnere dell’ufficio infrastrutture Mario Begher – sarà la creazione di una vera corsia dedicata in uscita da via Ressel che agevolerà anche chi entra dall’Arginale. Saranno ridisegnate pure le aiuole spartitraffico all’incrocio con via Righi, la sistemazione dell’area verde e della pista ciclabile lungo la parte destra della strada e la realizzazione di un tratto del teleriscaldamento per consentirne lo sviluppo verso via Pacinotti e la stessa via Siemens. La ciclabile e i pedoni saranno in sicurezza con un sistema di ringhiere come quello di viale Druso che impedirà il parcheggio alle auto”. I binari che costeggiavano la strada sono stati smantellati in accordo con le Ferrovie dello Stato. “Non erano più utilizzabili. Servivano negli anni in cui l’industria bolzanina era pesante e molti carichi venivano inviati in stazione con convogli per poi partire. La zona di ammassamento era dietro le Acciaierie”.

In questi giorni, comunque, è in corso la preventiva bonifica bellica per procedere poi con uno scavo di circa 60 centimetri, la fornitura e la posa di materiale stabilizzato porfirico di pezzatura dando una nuova conformazione ai marciapiedi. In arrivo anche una nuova rete di raccolta delle acque piovane ad integrazione di quella esistente da realizzare con tubi di polietilene rivestiti in calcestruzzo e la nuova conformazione dell’illuminazione pubblica. Il direttore dei lavori sarà Enrico Corsani e il coordinatore Massimo Padoan. La ditta realizzatrice sarà la Oberosler per un importo complessivo di 1,3 milioni di euro. La consegna dei lavori è fissata per metà novembre 2019.

La parte più complicata – precisa l’assessore comunale ai lavori pubblici Luis Walcher – sarà l’interramento dell’alta tensione e sarà importante quanto si riuscirà a fare di notte. Possiamo, tuttavia, contare sulla professionalità dei tecnici di Edyna e ci sentiamo sicuri. Dobbiamo ricordarci, inoltre, che in questa zona tra la scuola, il Tis, il Consorzio Agrario e altri player si muovono circa 1.500-2.000 persone a piedi ogni giorno. In questo modo consentiamo loro di farlo con maggiore tranquillità e sicurezza”.

Alan Conti

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5954 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?