Bolzano terra di spie? Oggi la conferenza

BOLZANO. Spie gentili, feroci, colte, a volte tinte, brutte, belle. Gladio, la P2, servizi deviati e caso Zurigo, la Cia, gli inglesi, Moro, Olivetti e Berlinguer, il Kgb, giornalisti spioni, la guerra dei codici nel 1940 con quello italiano mai violato. Ci affondavano le navi per una falla tedesca. Poi Mata Hari, la spia più affascinante e gli 007 italiani sparsi per il mondo. Esistono anche delle tecniche giornalistiche per veicolare messaggi top secret. Questo è molto altro oggi alle 17.30 al Centro Trevi in via Cappuccini a Bolzano per un incontro organizzato dalla Biblioteca provinciale Claudia Augusta. Intrecci, foto e qualche storia buffa, accaduta forse anche a Bolzano, città che venne fondata dopo un gran lavoro spionistico del generale Druso. La realtà non è sempre ciò che appare…

Marco Pugliese


Il video del giorno



Lascia un commento