Bolzano, rapinatore latitante si nascondeva al Parco Stazione: arrestato

BOLZANO. I carabinieri della compagnia di Bolzano, supportati dai colleghi di Merano e dal quarto battaglione Veneto di Mestre hanno arrestato ieri sera un ventisettenne proveniente della Guinea Bissau protagonista di una rapina e Roma e latitante al Parco Stazione nel capoluogo altoatesino. Lo straniero era ricercato dallo scorso 12 ottobre in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di una misura cautelare emessa dal Tribunale della Capitale per rapina e resistenza a pubblico ufficiale commessi poco prima.



Alle 2 della notte precedente, infatti, l’uomo aveva aggredito una turista emiliana di 23 anni su Ponte Sisto strappandole di dosso lo smartphone. A quel punto era scappato notato, però, dagli uomini dell’Arma in borghese presenti in piazza Trilussa che lo hanno inseguito. Nella fuga l’africano si è disfatto di due telefoni ma è stato raggiunto dai militi. A quel punto ha reagito con calci e pugni.

L’immigrato era stato posto ai domiciliari da dove è scappato prima dell’udienza di convalida arrivando al Parco Stazione di Bolzano. Qui è stato identificato e trasferito nel carcere di via Dante. Oltre all’episodio di Roma a suo carico si registrano pregressi anche per droga, furti e violenze.

Alan Conti

Foto Carabinieri

RASOIO A CINQUE LAME CON RICARICA OGGI A 11,59 EURO SU AMAZON