Bolzano, quei negozi sfitti che non spalano la neve…

BOLZANO. I frontisti devono spalare la neve nel tratto di marciapiede pubblico di loro pertinenza. Vale per i condomini così come per gli esercenti ed è un obbligo normato, a Bolzano, dall’articolo 15 del regolamento di polizia urbana oltre che dall’ordinanza numero 4717 del 24 gennaio 2006 (a dire il vero difficilmente trovabile sul sito stesso dell’amministrazione). La disposizione, comunque, è nota e vale anche per quei commercianti che si trovano in ferie al momento della nevicata. “Comunque rimangono responsabili del tratto di marciapiede pubblico davanti all’esercizio quindi è compito loro trovare chi si occupi della pulizia al posto loro se assenti” spiegano dal comando della polizia municipale.



Tutto chiaro ma pare che la norma sia di difficile applicazione per alcuni negozi ormai sfitti. Senza titolari il tratto di marciapiede di competenza di alcuni di questi rimane completamente innevato. Nessuna azione da parte dei proprietari per liberarlo e garantire le disposizioni di sicurezza per i pedoni. Basta non aver nessuno affittuario (peraltro spesso con problematiche aggiuntive di rischio di degrado) a far saltare l’obbligo? E’ quanto successo, per esempio, nella zona di via Torino dove lo spazio davanti ad un negozio ormai sfitto è rimasto colmo di neve e ghiaccio fin dalla prima nevicata. A fronte, al contrario, della pulizia messa in atto dai titolari degli esercizi vicini.

Alan Conti

SILK EPIL A 69 EURO IN MENO OGGI SU AMAZON