Bolzano, pugnaló la moglie: chiesta la revoca dei domiciliari

BOLZANO. La Procura di Bolzano ha stabilito come l’anziano di 82 anni che pugnaló al cuore la moglie ottantenne prima di tentare il suicidio non sia imputabile. I fatti avvennero lo scorso 27 ottobre 2020 in via Resia. La donna fu colpita al cuore.

Secondo i periti del Tribunale sarebbe emersa una totale assenza di pericolosità sociale dell’anziano per il quale verrà richiesta anche la revoca dei domiciliari. A trovare il corpo dell’anziana fu la badante. (a.c.)