Bolzano, le tappa la bocca con un flessibile e la riempie di botte

BOLZANO. Un trentenne cittadino tunisino avrebbe tenuto segregata in casa picchiandola periodicamente una ragazza ventenne. Diverse volte, per evitare che i vicini sentissero, le avrebbe tappato la bocca con vari oggetti: in un episodio addirittura con il flessibile della doccia. Avrebbe cercato di strangolarla con le mani al collo, le avrebbe dato calci e pugni e l’avrebbe presa per i capelli. A riportarlo oggi sono i giornali Corriere dell’Alto Adige e  Alto Adige. 

Fortunatamente la giovane ha trovato la forza di denunciare tutto alla procura di Bolzano ottenendo dal gip il divieto di avvicinamento per il nordafricano che, fuori casa, si applicava pure nell’attività di spaccio. Per questo è stato arrestato e portato in carcere.

Alan Conti