Bolzano, la Lega a difesa della piscina di Maso della Pieve: “Salvare la gestione attuale”

BOLZANO. Il futuro della piscina di via Maso della Pieve a Bolzano è in bilico tra società locali e nazionali. A fare il punto della situazione è la consigliera comunale della Lega Patrizia Brillo che ha depositato un’interrogazione specifica. L’impianto in questione, dedicato ad Albert Pircher, è da molti anni co-gestito dalle società bolzanine Ssv Bozen Schwimmen e Bolzano Nuoto. Ora, però, l’amministrazione comunale ha bandito un’indagine di mercato per individuare soggetti da invitare alla prossima procedura per gestione e manutenzione. Compresi player nazionali.



“Si tratta di un impianto con molti problemi – specifica Brillo – legati a perdite d’acqua ed infiltrazioni dal tetto. Per anni le due società bolzanine hanno investito i propri utili nella manutenzione straordinaria. Ora tutto rischia di passare di mano”. C’è, inoltre, un aspetto logistico cui prestare attenzione. “Il Comune – conclude Brillo nell’interrogazione – deve garantire in procedura il proseguimento delle attività delle due società in piscina perché sappiamo già che gli orari e lo stesso impianto sono insufficienti a coprire tutta la richiesta. L’ingresso di società esterne interessate al business e alla crescita dei propri atleti rischia di estromettere il nostro agonismo”.

Alan Conti

Foto Bolzano Nuoto


Il video del giorno