Bolzano, i Cacciatori di Briciole non si fermano: “Che difficoltà gli orari che cambiano”

BOLZANO. Spesso, parlando di chiusura di bar e ristoranti, ci si dimentica della filiera dei fornitori a monte. Quasi sempre non ci si ricorda nemmeno di un servizio prezioso che si trova a valle: “I Cacciatori di Briciole” curati da Volontarius. “Le limitazioni ci hanno creato qualche problema – ammette il coordinatore del progetto Christian Bacci – prima di tutto a livello logistico. E’ stato complesso organizzare i turni per i volontari con i cambiamenti continui degli orari di chiusura dei ristoranti e dei bar. Non è stato e non è semplice. Poi, chiaro, anche la raccolta ne risente perché perdiamo una grossa fetta di esercenti che contribuiscono in modo generoso e consistente. Abbiamo comunque continuato a raccogliere briciole dalla grande distribuzione e dalle attività aperte senza fermarci mai. Anche la consegna è stata leggermente ripensata per rispettare nel dettaglio tutte le disposizioni di sicurezza”.



Nelle difficoltà, però, il periodo della pandemia ha consentito ai Cacciatori di Briciole di allargare i propri orizzonti. “Fortunatamente non abbiamo perso volontari. Sono sempre più o meno 150 le persone che regalano il loro tempo a questo servizio per gli altri. In questo modo riusciamo a consegnare 50 pasti a rotazione a ciascuna associazione”.  E’ cresciuto pure l’interesse dei bolzanini. “Diverse persone si sono avvicinate proprio in questi mesi al progetto e, tra questi, contiamo parecchi giovani. Particolarmente stimolante e significativa è stata la collaborazione con alcuni gruppi di scout che sono stati molto preziosi”.

Alan Conti

Alan Conti, direttore responsabile Bz News 24. Peregrinando tra redazioni e televisioni. Città e situazioni. Sempre alla ricerca della prossima notizia da raccontarvi.

Alan Conti has 5954 posts and counting. See all posts by Alan Conti

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?