Bolzano, droga nelle case del Centro: tre arresti

BOLZANO. Due controlli in altrettante abitazioni hanno portato i poliziotti della questura di Bolzano a tre arresti ed una denuncia negli ultimi giorni in Centro. Nel primo caso gli agenti sono stati attratti dalla musica alta proveniente da un alloggio teatro di un arresto alcuni mesi fa. Fingendosi dei vicini di casa indispettiti gli operatori sono riusciti ad entrare nell’appartamento sorprendendo tre cittadini nigeriani intenti ad aprire alcuni ovuli contenenti sostanza stupefacente. Due di loro hanno reagito in modo violento: il primo scagliandosi contro i poliziotti ed il secondo gettando dalla finestra un calzino che proteggeva 90 grammi di eroina contenuti in ovuli. A quel punto è fuggito lontano facendo perdere le sue tracce. Gli agenti, tuttavia, hanno sequestrato il suo documento di identità assieme ad altri tre telefoni cellulari ed una cospicua somma di denaro. Gli altri due connazionali sono stati immediatamente trasferiti nella casa circondariale di via Dante.



In un secondo controllo svolto in un altro alloggio del Centro nella serata di lunedì gli uomini della squadra volante, aiutati dal reparto prevenzione crimine di Milano, si sono imbattuti in una serra per la coltivazione di marijuana. A curarla un ventenne bolzanino che aveva installato pure umidificatori, lampade riscaldanti, termometri ed essicatori. Le piante, otto in totale, sono state sequestrate con l’attrezzatura ed il giovane denunciato anche perché trovato in possesso di 4 grammi di hashish.

Alan Conti

Foto Questura di Bolzano