Bolzano, dodici biciclette rubate nascoste tra i cespugli al Ponte Giallo

BOLZANO. E’ un vero e proprio racket di biciclette di un certo valore quello portato alla luce a Bolzano in tre mesi di operazioni da parte dei carabinieri della compagnia del capoluogo. L’ultimo significativo passo è stato un servizio coordinato venerdì scorso lungo il fiume Isarco nei pressi del Ponte Giallo dove trenta militi, aiutati dall’unità cinofila della guardia di finanza con il pastore tedesco Easton, hanno rinvenuto addirittura 12 biciclette oggetto di furto. Nascoste tra i cespugli, non lontane dal fiume. Oltre a queste, nascosti nel tronco di un albero, sono stati scovati dal fiuto di Easton, 20 grammi di marijuana per un valore di circa 1.000 euro sul mercato al dettaglio.

Il pattugliamento delle ultime ore segue un intervento del 22 novembre che aveva portato i carabinieri a fermare in via Renon un cittadino marocchino. L’uomo aveva appena sottratto dal parcheggio una bicicletta dal valore economico di 2.000 euro. Pur di non separarsene aveva anche aggredito gli uomini dell’Arma arrivando ad una colluttazione e al ferimento di uno dei militi. Un diciottenne bolzanino, invece, è stato recentemente denunciato per ricettazione perché aveva messo in vendita due biciclette rubate su un sito di compravendita.



Complessivamente, dunque, il mercato delle bici rubate ai cittadini ha portato nelle ultime settimane a 11 denunce totali con sequestro di 35 biciclette ed e-bike. Di alcune di queste non è stato ancora possibile individuare il proprietario.  

Sempre nell’ambito dei controlli del fine settimana i carabinieri sono tornati a controllare il bar Manuela in via Perathoner, colpito dalla chiusura imposta dalla questura nei giorni scorsi. Sette le persone sorprese in assembramento e senza protezioni. La gestrice è stata colpita da una sanzione amministrativa. Altri due clienti sono stati trovati in possesso di droga: dieci grammi di hashish uno e una dose di marijuana l’altro. Numerose, infine, le persone con precedenti di polizia presenti: elemento che porterà i carabinieri a richiedere una nuova chiusura del locale da parte del questore.

Alan Conti

Foto Carabinieri

 


Il video del giorno